DE· FR· IT|Contatto|Home

Generi ed esempi

Nel corso della storia dei videogiochi sono comparsi sempre nuovi generi per catalogare le diverse tipologie di gioco. I videogiochi moderni spesso mescolano più generi, per cui è difficile darne una definizione esatta e decidere se un genere è più o meno adatto a bambini e ragazzi rispetto a un altro.

Per certi generi alcuni sviluppatori propongono alcuni giochi gratuiti nella prima fase. Per maggiori informazioni potete leggere la rubrica Free2Play. Abbiamo elencato i rischi connessi a certi videogiochi nell’articolo «I rischi dei videogiochi».
L’articolo «Consigli per gli adulti» contiene informazioni utili sui singoli giochi.

Giochi d’azione

Questi giochi si svolgono in tempo reale, per cui servono doti di velocità nei tempi di reazione e nelle dita. Il giocatore comanda un singolo personaggio e controlla l’azione dal suo punto di vista: il giocatore vede attraverso gli occhi del suo personaggio (First Person) oppure lo vede da dietro le spalle (Third Person). In questo genere di giochi la bravura risiede nel guidare un personaggio attraverso le varie fasi del gioco, spesso in contrapposizione con altri giocatori.
In questo gruppo rientrano i controversi sparatutto, in cui bisogna «uccidersi» a vicenda rivolgendo la propria arma (prospettiva in prima persona) verso l’avversario.

Sparatutto in prima persona

Esempi: Doom, Counter-Strike, Call of Duty, Battlefield, Destiny

Azione/avventura

Esempi: Assassin's Creed, Uncharted, Tomb Raider, Kung Fu Panda

Combattimento

Esempi: Tekken, Street Fighter

actionspiel

Avventura

In un gioco di avventura tutto ruota attorno alla storia e alla soluzione di indovinelli. Un gioco di avventura è come un film, in cui però si ha il controllo dell’azione. In questa tipologia sembra quasi che non ci siano limiti alla possibilità di gioco. Lo storie possono svilupparsi in modo lineare come nei giochi più classici oppure si possono intraprendere altre strade per raggiungere l’obiettivo. È anche possibile che lo sviluppatore dia ai giocatori alcune alternative durante il gioco, in modo che ciascuno possa creare la propria storia a piacimento.

Esempi: Monkey Island, Syberia, Sherlock Holmes

adventure

Casual Game

I cosiddetti casual game sono i più diffusi su smartphone e tablet, ma si possono trovare anche nei browser di Internet. La maggior parte di questi giochi è gratuita (almeno all’inizio) e coinvolge per un tempo limitato, ma esistono anche varianti per cui è necessario giocare per diverse ore. In questa tipologia rientrano i giochi di logica, indovinelli, abilità e quiz. 

Esempi: Angry Birds, Solitaire, Tetris, Quizduello, Candy Crush, Mahjong

casual-games

Jump 'n' Run

In questi giochi per far avanzare i personaggi bisogna farli correre e saltare. I salti devono essere precisi e ci sono numerosi oggetti da raccogliere, spesso in un lasso di tempo molto ristretto; l’azione è molto concitata. In certe fasi del gioco può anche essere necessario sparare o combattere.

Esempi: Super Mario, Temple Run, Subway Surfer, Sonic

jump and run

Apprendimento, Edutainment

In questi giochi l’intrattenimento si mescola con la trasmissione di contenuti educativi. È opportuno fare una distinzione tra software di apprendimento, incentrati su obiettivi educativi, e «edutainment», in cui il gioco rimane la componente fondamentale e l’apprendimento viene in un secondo momento.

Esempi: Addy, Carmen Santiego, Meister Cody – Talasia

lernspiel

Giochi di musica, danza, canto e movimento

In questi giochi la musica è il fulcro dell’azione: l’obiettivo è l’esecuzione di determinati movimenti seguendo il ritmo imposto dalla musica. Questi movimenti possono essere eseguiti con il joystick, la tastiera, il mouse o con strumenti particolari che trasmettono il movimento. Come nei giochi d’azione anche qui i riflessi sono molto importanti.

Esempi: SingStar, Guitar Hero, Rock Band, Dance Dance Revolution

musikspiel

Giochi «Open World»

Nei giochi a mondo aperto troviamo spesso elementi provenienti da altri generi, l’elemento comune è la possibilità di modellare l’ambientazione di gioco senza nessun limite particolare. I giocatori non sono obbligati a eseguire tutti i compiti previsti all’interno del gioco, ma possono svolgere altre attività per le quali è prevista una ricompensa. In questo contesto si parla anche di «sandbox», perché il concetto alla base di questi videogiochi è simile a quello della sabbiera che usano i bambini per giocare, in cui possono dare libero sfogo alla propria fantasia.

Esempi: Grand Theft Auto (anche gioco d’azione), Minecraft, Terraria, The Witcher

open world spiele

Giochi di ruolo

Questi giochi sono un’evoluzione dei giochi di ruolo da tavolo. I giocatori devono creare uno o più avatar, ovvero un personaggio che sarà utilizzato per giocare. Una volta immersi nell’ambiente di gioco, i personaggi guadagnano punti esperienza man mano che interagiscono con la piattaforma; questi punti possono poi essere utilizzati per apprendere nuove abilità. L’idea alla base dello sviluppo del proprio Avatar è simile all’idea di fondo dei giochi a mondo aperto e dà al giocatore la motivazione per continuare.

Oltre ai giochi di ruolo di azione, strategia e a giocatore singolo ricordiamo anche i giochi di ruolo in rete multigiocatore di massa (MMORPG, Massively Multiplayer Online Role Playing Game). In questa tipologia gli avatar vengono «gettati» in un mondo virtuale dove possono interagire con migliaia di altri avatar associati ad altrettanti giocatori da tutto il mondo, cercare di eseguire varie missioni e accumulare punti esperienza.

Giochi di ruolo a giocatore singolo

Esempi: Fallout, Final Fantasy, The Elder Scrolls, Ultima, The Witcher

Giochi di ruolo d’azione

Esempi: Diablo, Mass Effect, Dark Souls, Fallout

Giochi di ruolo online (MMORPG)

Esempi: World of Warcraft, The Division, Elder Scrolls Online, Guild Wars

rollenspiele

Simulatori

Nei giochi di simulazione diverse attività vengono riprodotte il più fedelmente possibile. Si può pilotare un aereo, gestire una fattoria, vivere una vita o costruire una città. Tutto è possibile. Spesso questi giochi sono molto complessi e richiedono molto tempo per l’elaborazione, per questo richiedono un impegno molto approfondito. Questi simulatori vengono utilizzati anche a scopi di addestramento (ad esempio i simulatori di volo).

Esempi: Microsoft Flight Simulator, Train Simulator, Farming Simulator, The Sims, Kerbal Space Program, Cities: Skyline

simulationsspiel

Giochi si sport

Con i videogiochi è ormai possibile provare qualsiasi sport. Si può sfidare il computer, meglio ancora altri giocatori in carne e ossa e sta prendendo sempre più piede la possibilità di giocare grandi tornei online.

Esempi: FIFA, NHL, NBA, F1, Ski Challenge, Rocket League

sportspiele

Giochi di strategia

La diffusione del gioco degli scacchi e di Stratego su larga scala ha dato il via ai videogiochi di strategia. Conquistare nuovi mondi, vincere battaglie e occupare nuove terre sono missioni tipiche di un gioco di strategia. Anche qui esistono varie sottocategorie: ci sono giochi dal ritmo lento, simile a quello dei giochi di strategia da tavolo e giochi di strategia in tempo reale dal ritmo frenetico. Molto conosciuti sono anche i giochi di strategia MOBA, acronimo di «Multiplayer Online Battle Arena»: in questa categoria a metà strada tra gioco di ruolo e gioco in tempo reale due squadre si affrontano cercando di prendere il controllo del campo da gioco con i propri avatar.

Giochi di strategia a turni

Esempi: Civilisation, Total War, XCOM: Enemy Unknown, Heartstone, Might & Magic

Giochi di strategia in tempo reale

Esempi: Starcraft, Warcraft, Spellforce, Command & Conquer

Multiplayer Online Battle Arena (MMOBA)

Esempi: League of Legend (LoL), DOTA, Heroes of the Storms

strategiespiele

I classici

I giochi più amati e diffusi nel mondo sono elencati nella classifica di Twitch.tv. Molti utenti di questa piattaforma sono spesso anche giocatori accaniti. Tuttavia ci sono anche alcuni classici che non compaiono in questa lista:

DOTA2, Overwatch, Heroes of the Storm e League of Legends

Questi MMOBA sono i più conosciuti in questa categoria. In questi giochi la sfida è in cinque contro cinque. Sono talmente amati che la maggior parte di essi è gratuita. Come nei cosiddetti giochi Free2Play è possibile acquistare contenuti aggiuntivi, in questo caso altri personaggi, durante il gioco.

Minecraft

Le possibilità infinite di questo gioco Sandbox lasciano campo libero alla fantasia dei giocatori per la creazione di strutture e automatismi. Grazie alla possibilità di modifica permessa agli utenti è impossibile che il gioco diventi noioso. Un altro aspetto importante di questo gioco è il ritmo lento che permette ai giocatori di occuparsi di altre attività mentre giocano, ad esempio guardare video su YouTube o seguire una discussione su Twitch.tv.

Counter-Strike: Global Offensive e Call of Duty

Con questi sparatutto in prima persona si può giocare anche in squadra. I giocatori maschi sono i più entusiasti, perché colpiti dalla velocità di gioco, dall’aspetto tattico e dalle ambientazioni di guerra.

FIFA

Il simulatore sportivo più amato al di fuori degli Stati Uniti è sicuramente FIFA, sviluppato da EA-Sports, che permette di vivere il mondo del calcio. Il successo enorme di questo gioco deriva dalle licenze ufficiali concesse dai club più famosi del mondo, dal realismo della simulazione di gioco e dalla possibilità di poter diventare Ronaldo o Neymar.

Pokémon Go

La questione Pokémon Go è ancora aperta, perché qualcuno non lo ritiene un videogioco a tutti gli effetti. Resta il fatto che quest’app è quella che finora ha avuto più successo sugli store Android e Apple. La caratteristica principale del gioco sono i cosiddetti «hype», sempre più frequenti nel mondo del gaming.
Di base Pokémon Go è gratuito, ma per sfruttarne appieno le potenzialità, il giocatore è costretto dopo poco tempo ad acquistare oggetti virtuali con soldi reali.

Condividi questo contenuto
share
Pro Juventute
Ufficio Svizzera Italiana
Piazza Grande 3
6512 Giubiasco
Tel.: 091 971 33 01
Mobile: 079 600 16 00