DE· FR· IT|Contatto|Home

Le opportunità dei videogiochi

Spesso i videogiochi sono visti di cattivo occhio e con pregiudizio, ma non bisogna dimenticare gli aspetti positivi che vanno a vantaggio di ragazzi e adulti. Grazie ai videogiochi si possono apprendere nozioni e correlazioni storiche ed economiche, per non parlare dello sviluppo delle capacità cognitive, fisiche o sociali. Non stiamo parlando solo dell’ormai nota coordinazione occhi-mani: i videogiochi offrono molto di più.

I videogiochi offrono possibilità di crescita!

Giocare è fondamentale. Spesso durante il gioco non si tiene conto dei contenuti, ma conta solo giocare. In quest’ottica il gioco è visto da bambini, ragazzi e adulti come un intrattenimento e un passatempo, proprio come qualsiasi altro media. A differenza di libri e film un gioco dà la possibilità di controllare lo svolgimento dell’azione e della storia. Da questo punto di vista un gioco è molto più coinvolgente di un libro. E poi, cosa molto importante, i giochi sono divertenti!

Sulla base del concetto che un videogioco rappresenta spesso la realtà, è naturale che giocando a un videogioco (la stessa cosa si può dire anche per i giochi «analogici» come gli scacchi, il Monopoli o il Mikado) si acquistino o si affinino certe abilità. Un videogioco è uno strumento complesso che coinvolge chi ci gioca a vari livelli e apre diverse possibilità di apprendimento.

Riguardo alla lista seguente, che illustra le varie abilità sollecitate da un videogioco, è importante dire che non tutti i videogiochi attivano le stesse abilità allo stesso modo. Le competenze qui descritte sono potenziali: tutte le abilità possono essere sviluppate senza il gioco e non tutte le abilità possono essere sviluppate giocando. Qualsiasi abilità, tranne ovviamente lo stesso «giocare ai videogiochi», può essere sviluppata tramite altre attività. E ricordate: i videogiochi possono causare un sovraccarico. Per questo è importante consultare le indicazioni legate all’età e rispettarle. Qui di seguito elenchiamo le competenze più importanti.

  • Abilità senso motorie

  • Nelle abilità senso motorie rientrano le abilità di movimento delle dita (ad esempio per l’utilizzo del controller), la coordinazione occhi-dita, la percezione visiva mirata e le capacità di reazione. Più tempo si passa a giocare, più agili diventano le dita e gli occhi.
  • Competenze cognitive

  • L’attività di pensiero strategico e la percezione dello spazio sono al primo posto. Con il movimento dei personaggi in ambienti diversi (corridoi, strade spazio ecc.) si impara a mantenere l’orientamento e a trovare le strade giuste. Tra queste caratteristiche rientrano anche la rapidità di decisione, la creatività, la capacità di risolvere problemi, la pianificazione e la comunicazione in altre lingue (spesso nei giochi online la lingua principale è l’inglese). Inoltre si esercita anche la lettura, all’interno del gioco stesso oppure attraverso riviste e forum specializzati.
  • Competenze mediatiche

  • I giocatori accaniti spesso si trovano a confronto con il mondo dei media. Questo confronto sviluppa le capacità di utilizzo dei media digitali, le competenze informatiche, il comportamento nel mondo digitale.
  • Competenze sociali

  • Spesso non si gioca da soli, ma in squadra. I giocatori possono trovarsi nella stessa stanza o essere collegati tra loro via Internet. In questo contesto è normale lo sviluppo delle capacità di gioco di squadra, della tolleranza e delle capacità comunicative. Nei giochi MMORPG la comunicazione di gruppo è particolarmente fondamentale perché serve a raggiungere l’obiettivo comune. Un aspetto altrettanto importante è la possibilità di fare amicizia mentre si gioca, online ma anche offline.
  • Competenze legate alla personalità

  • In un videogioco si può vincere, ma anche perdere. La gestione di vittoria e sconfitta è una sfida, e questo vale anche per i giochi tradizionali (ad esempio scacchi o sport). Senza la perseveranza non si va lontano nel mondo del gaming. I giocatori riescono a mantenere un alto livello di concentrazione per molto tempo. Questo richiede grandi doti di resistenza. Anche la tolleranza ai fallimenti viene allenata: spesso capita che alcune missioni debbano essere ripetute più e più volte prima di riuscire a completarle.
    Nei giochi vengono trasmessi anche contenuti di importanza storica e politica che vengono citati durante l’azione di gioco (ad esempio fatti legati a regnanti, guerre o rivoluzioni). Anche la capacità di leadership viene messa alla prova nei grandi giochi online, come anche la fiducia e la consapevolezza in sé stessi. Nei giochi di strategia l’accento è posto sull’organizzazione, sulla pianificazione e sulla capacità di fare associazioni mentali in base a certe situazioni, ad esempio quando è necessario assicurarsi di avere fondi a sufficienza per l’acquisto di una materia prima.

Giochi di apprendimento

L’apprendimento diretto è possibile anche in forma di gioco. Sempre più scuole sfruttano infatti le possibilità offerte dai cosiddetti software di «edutainment». Tutto può essere insegnato con questi software: la lingua francese, la matematica, la fisica e persino la musica. Questi programmi possono essere sviluppati come libri di scuola oppure come veri e propri giochi. Oltre alle materie scolastiche esistono «giochi di simulazione» per quasi ogni attività (simulatori di volo, ferrovie, agricoltura, trucco ecc.) con cui si può studiare e allenarsi.
Oltre i simulatori esistono i giochi di animazione, con cui è possibile cimentarsi nel canto, nel ballo o nell’attività sportiva riproducendo le azioni che compaiono sullo schermo.

Una zona di sperimentazione

Scoprire nuovi mondi attraverso i videogiochi significa anche conoscere e accettare ruoli e identità diversi che incontriamo nella realtà. Ad esempio una ragazza può impersonare un personaggio maschile oppure vestire i panni di un pirata. Il gioco offre in un certo senso la possibilità di assumere identità diverse dalla nostra.
Giochi come Minecraft offrono uno spazio di gioco dalle potenzialità pressoché infinite in cui la fantasia non ha limiti, senza che il mondo reale ne risenta. Il mondo dei videogiochi offre uno spazio digitale che può essere adattato a piacimento mentre ci si muove o si agisce all’interno dello stesso.
Queste caratteristiche sono particolarmente interessanti per gli adolescenti che si trovano nel pieno del loro sviluppo e devono confrontarsi con la propria identità e il loro posto nel mondo. Per maggiori informazioni leggete l’articolo sul «fascino dei giochi al computer».

Suggerimento
I videogiochi possono aprire una strada per il contatto tra adulti e ragazzi. Grazie ai videogiochi è possibile intavolare un dialogo: i bambini e i ragazzi parlano volentieri dei propri hobby, di conseguenza anche dei videogiochi!

Condividi questo contenuto
share
Pro Juventute
Ufficio Svizzera Italiana
Piazza Grande 3
6512 Giubiasco
Tel.: 091 971 33 01
Mobile: 079 600 16 00