Terminologia del gaming

Spesso mentre si chiacchiera con giocatori o si fa qualche ricerca su Internet incappiamo in termini, abbreviazioni o addirittura in espressioni gergali sorte per la comunicazione all’interno della community. Qui di seguito abbiamo raccolto le espressioni più comuni, senza pretese di completezza.

Spiegazione dei termini più frequenti concernenti i videogiochi

  • Addon

    Estensioni a pagamento per un videogioco, acquistabili sia in negozio sia tramite servizi online dedicati alla console specifica. Rispetto ai DLC (vedi sotto), gli addon sono più costosi, ma offrono un pacchetto più ampio.
  • AI

    Artificial intelligence, in italiano intelligenza artificiale. Viene impiegata per il controllo del comportamento del computer. Ad esempio, l’intelligenza artificiale (programmata) permette all’avversario di reagire a un attacco del giocatore.
  • Avatar

    Corrisponde al proprio personaggio all’interno di un gioco.
  • Beta

    Indica lo stadio di sviluppo di un gioco, prima che questo venga pubblicato nella versione finale. La versione beta consiste in una versione di prova per verificare il funzionamento del gioco e trovare eventuali errori. Spesso questa versione viene distribuita ai giocatori interessati affinché provino il gioco prima che questo venga lanciato sul mercato.
  • Bot

    Nei videogiochi sparatutto, i bot sono comandati dal computer e servono come compagni di allenamento. In alcuni giochi i bot sono anche in grado di dare consigli al giocatore, ad esempio per raggiungere un luogo importante indicato su una cartina o per ritirarsi da una battaglia.
  • Bug

    Con questo termine vengono indicati gli errori di programmazione. I bug (scarafaggi) possono causare vari difetti a un videogioco: da semplici difetti nella grafica fino a errori che possono bloccare l’intero gioco al punto da non poter più continuare.
  • Camper

    Questo termine indica giocatori che rimangono appostati in un punto di osservazione favorevole e attendono i nemici. Quando un cecchino trova un luogo sicuro con un’ampia visuale sul campo e rimane in quella posizione, assume il ruolo di camper.
  • Casual

    Con il termine «casual» si indicano i giocatori dilettanti che non passano molto tempo a giocare, vogliono che i controlli siano semplici e il livello di difficoltà al minimo indispensabile.
  • Cheats

    «Cheating» in inglese vuol dire barare e con questo termine viene additato chi cerca di imbrogliare. Inserendo un determinato codice si può diventare invisibili, moltiplicare i propri punti o diventare immortali. Nei giochi con più giocatori queste persone vengono escluse. Chi viene sorpreso a barare rischia l’espulsione dalla partita in corso o addirittura dall’intero gioco.
  • Clan / Gilden

    Un gruppo di giocatori caratterizzato da una struttura con capi e seguaci. Le gilde sono molto comuni soprattutto nei giochi di ruolo online. Si parla di clan nei giochi orientati alla competizione.
  • Controller / Gamepad

    Inventato a metà degli anni Ottanta, il gamepad (o controller) è lo strumento per antonomasia per il controllo dei videogiochi. Il controller ha una serie di tasti che comandano i vari movimenti, ad esempio il salto o lo sparo. Ogni console ha un controller specifico.
  • Creeps / Mob

    L’uccisione di questi mostri comandati dal computer consente al giocatore di accumulare bonus come punti esperienza, denaro o oro.
  • Demo

    Una versione parziale del gioco a scopi pubblicitari o di prova. Di norma una demo consiste in un paio di livelli che mostrano i contenuti principali e le caratteristiche di un gioco.
  • DLC

    Dall’inglese «downloadable content». Contenuti aggiuntivi, spesso a pagamento, per un videogioco offerti da servizi online come Steam (LINK Content 4b) o direttamente dai produttori delle console attraverso i loro servizi online (Xbox Live o PlayStation Network). L’offerta varia da cartine supplementari (ad esempio per Call of Duty) fino a intere campagne con uno svolgimento indipendente.
  • Easter Egg

    In inglese significa uovo di pasqua. Molti sviluppatori lasciano all’interno dei propri giochi allusioni o messaggi che il giocatore deve scoprire.
  • Ego-Shooter / First-Person Shooter

    Gli Ego-Shooter (ego= io; shooter = cecchino) o First-Person-Shooter (FPS) rappresentano una categoria di videogiochi in cui il giocatore assume il punto di vista del personaggio e deve farsi strada in un ambiente tridimensionale uccidendo con armi da fuoco altri giocatori o avversari comandati dal computer.
  • Emulator

    Gli emulatori sono software che permettono di giocare con videogiochi di altre piattaforme. Ad esempio è possibile giocare a un videogioco per console Nintendo sul PC.
  • Frag

    Il termine deriva dagli sparatutto in prima persona e non indica nient’altro che l’uccisione di un altro giocatore. Il numero di frag personale aumenta con l’eliminazione degli avversari e – a seconda del gioco – diminuisce con il suicidio (accidentale) o con l’uccisione di propri compagni di squadra.
  • Headshot

    Il termine headshot, in italiano «colpo alla testa», deriva dagli sparatutto e indica un singolo colpo mortale.
  • HP

    Dall’inglese «hit points/health points». Indica i propri punti vita o quelli dell’avversario. In molti giochi ciascun giocatore inizia con un determinato numero di punti. Quando il conteggio arriva a 0, il personaggio muore.
  • Imba

    Dall’inglese «imbalanced». Molti giocatori utilizzano questo termine per indicare una disparità di qualsiasi tipo tra i giocatori (ad esempio armi troppo potenti, unità troppo forti ecc.).
  • Lag

    Ritardi, problemi o interruzioni dovuti a interferenze nella rete. I lag possono dare fastidio soprattutto nei giochi in cui è richiesta rapidità d’azione (sparatutto e giochi di strategia).
  • LAN

    Local Area Network, in italiano rete locale, è una rete di calcolatori che collega più computer con o senza cavi (in questo caso si parla di WLAN). Questa connessione permette ai computer collegati di scambiarsi informazioni o di giocare insieme.
  • Livello

    Molti giochi sono suddivisi in livelli la cui difficoltà aumenta progressivamente. Per ogni livello bisogna ad esempio raggiungere un obiettivo o accumulare sufficienti punti esperienza. Una volta completata la missione, si passa al livello successivo. Spesso al passaggio di livello corrisponde un aumento delle abilità del personaggio oppure si riceve un oggetto utile. «Level up» significa quindi portare il proprio personaggio a un livello superiore.
  • Mod

    Le modifiche servono per aggiungere nuove funzioni al gioco principale. Sono disponibili gratuitamente, ma è necessario possedere il gioco originale. Alcune modifiche vengono realizzate per hobby da alcuni sviluppatori oppure vengono realizzate dai professionisti.
  • MMO

    Dall’inglese «massive multiplayer online», in italiano gioco in rete multigiocatore di massa. I Massively Multiplayer Online Game (può comparire anche «Massive» al posto di «Massively») e i sottotipi MMORPG (massive multiplayer online roleplaying game) o MMOFPS (massive multiplayer online first person shooter) sono videogiochi a cui si può giocare esclusivamente su Internet, in cui migliaia di giocatori si sfidano all’interno di un mondo virtuale. L’ambiente di gioco e gli avatar dei giocatori vengono gestiti tramite server. Di norma il giocatore si collega al programma tramite un server. Il programma in questione di solito contiene solo i dati per la rappresentazione dell’ambiente di gioco (grafica, oggetti, suoni ecc.), mentre le dinamiche di gioco vengono elaborate all’interno del server. L’esempio più famoso di MMORPG è World of Warcraft.
  • Newbie / Noob

    Un novellino, dilettante, profano. Spesso i nuovi giocatori vengono additati come «noob» quando commettono (inavvertitamente) errori grossolani.
  • Patch

    Piccoli programmi di supporto utili a risolvere problemi o ad apportare miglioramenti all’interno di un videogioco. Con una patch si possono inserire anche nuovi contenuti.
  • PEGI

    Pan European Game Information, etichetta creata da produttori e commercianti di videogiochi per la tutela dei minori, che classifica i giochi in base a fasce di età. Il sistema PEGI è riconosciuto e utilizzato a livello europeo. È supportato esplicitamente dalla Commissione Europea e vale come modello per l’armonizzazione delle strategie di tutela dei minori. In Svizzera, il sistema PEGI non è riconosciuto a livello legislativo, ma i commercianti hanno raggiunto un’intesa su un «codice di condotta» (2008) che tenga conto di queste fasce di età per la vendita dei videogiochi.
  • Quest

    Il termine indica un compito, un incarico o una missione da svolgere in un gioco. Esistono quest principali e secondarie. Queste ultime non sono finalizzate al completamento del gioco, ma sono utili per ottenere bonus sotto forma di punti esperienza o oggetti.
  • Raid

    Un gruppo di giocatori (ad esempio nei giochi di ruolo) con l’obiettivo di eseguire missioni di grandi dimensioni, come ad esempio l’eliminazione di un avversario impegnativo.
  • Rush

    Una tattica molto amata nei giochi di strategia in cui si cerca di eliminare un avversario nel giro di pochi minuti. Contro un rush un principiante potrebbe non essere in grado di difendersi. Se riconosciuto in tempo è possibile sventare un rush abbastanza facilmente.
  • Sandbox

    Un concetto di gioco in cui ai giocatori è lasciata la possibilità di interrompere il gioco in qualsiasi momento e dedicarsi ad altre attività. Minecraft ha portato questo concetto a un livello superiore. La caratteristica di un gioco sandbox è la possibilità di modellare l’ambiente di gioco a proprio piacimento.
  • Skill

    Abilità tipiche di un gioco (ad esempio una formula magica) o di un giocatore, ad esempio negli sparatutto o nei giochi sportivi (FIFA).
  • Spawn / Respawn

    Spawn indica la comparsa di un oggetto o di un giocatore in un ambiente di gioco virtuale. Se un giocatore viene eliminato nel corso di una partita multigiocatore, quest’ultimo può di regola riapparire immediatamente o dopo poco tempo (respawn).
  • Tank

    I tank sono personaggi di gioco (nei giochi di ruolo online) che hanno il compito di assorbire i danni più ingenti o di distogliere l’attenzione dal gruppo. Si contraddistinguono solitamente per l’elevato numero di punti vita o un equipaggiamento notevole.
  • Walkthrough

    I walkthrough sono guide dettagliate per la soluzione dei videogiochi. Chi riesce a procurarsi una guida di questo genera, può arrivare quasi senza problemi al termine del gioco (dall’inglese walk through).
  • XP

    Dall’inglese «experience points». Abbreviazione di «punti esperienza», che vengono accumulati nelle diverse fasi di gioco. Una volta raggiunto un certo numero di punti esperienza, si passa al livello successivo.

Abbreviazioni dei giochi più famosi

BF – Battlefield
C&C – Command & Conquer
CoD – Call of Duty
CS – Counter-Strike
DotA – Defense of the Ancients
GTA – Grand Theft Auto
LOL – League of Legends
UT – Unreal Tournament
WoW – World of Warcraft

 

 

Condividi questo contenuto
share
Pro Juventute
Ufficio Svizzera Italiana
Piazza Grande 3
6512 Giubiasco
Tel.: 091 971 33 01
Mobile: 079 600 16 00
Questo sito usa cookies per garantire un’ottimale navigazione e valutare l'uso delle pagine. Continuando la navigazione si accettano le nostre condizioni per la protezione dei dati politica sulla privacy.